Home > MMT > DUE PAROLE SU PAOLO BARNARD!

DUE PAROLE SU PAOLO BARNARD!

Euro 150,00 circa (due pieni di gasolio, viaggio di andata e ritorno Taranto-Rimini)
Euro 81,00 di pedaggio autostradale A/R
Euro 90,00 tre pernotti a Rimini
Euro 40,00 per i tre giorni del Summit
Più altre spese sul posto per mangiare, diciamo Euro 80,00 circa.
TOT. Euro 441,00 (euro piu o euro meno).

Bene! Questa è grosso modo la cifra che ho sostenuto per andare al Summit di Rimini. Questa è la cifra che avrei potuto risparmiare per destinarla a spese familiari.

Perchè  vi dico questo?

Leggete qui.

Fatto? Ok! Ora voglio fare una premessa prima di entrare nel merito della questione.

Vi prego di seguirmi.

Fino a qualche mese fa Paolo Barnard per me era semplicemente il giornalista di Report. Una delle poche trasmissione televisive che ho seguito con una certa passione negli ultimi anni. Stop.

Poi è accaduto un fatto.

In virtù di alcuni studi personali, che ancora oggi sto conducendo in diversi campi che  apparentemente  si discostano dall’economia, una sera stavo effettuando delle ricerche in rete, le quali miravano a capire se dietro alcune organizzazioni governative e non ci fosse la longa manus dei c.d. “poteri  forti o oscuri”. Sapevo, con una certa consapevolezza, che quando si affrontano tali argomenti inevitabilmente Google ci rimanda a Logge Massoniche, Rosa+Croce, Rosa Rossa, Golden Dawn… Martin Mystere, Dylan Dog e forse anche Tex Willer!

Sono serissimo! So perfettamente che il ruolo di queste organizzazioni è reale e che in qualche modo controllino gli stati. So anche che tali organizzazioni sono in realtà dei club, privilegiatissimi, fatti di persone, con nomi e cognomi. Alcune di queste persone sono note, notissime, altre invece no. Quindi la mia ricerca si è, per così dire, affinata. Cioè si è concentrata sui nomi reali di persone e non su società filo esoteriche, questo perchè per me era importante dare un “volto” a questo fantomatico potere oscuro che tutto controlla.

Gioco fatto! Ho scoperto Paolo Barnard. Date pure un’occhiata qui.

Sapete in realtè cosa mi ha più colpito di tutto questo articolo? Bene… questa frase posta al termine dello stesso: “VA COMPRESO CHE PER ARGINARE UN TITANO DI QUELLA POSTA L’UNICA SPERANZA E’ OPPORGLI UN’ORGANIZZAZIONE DI ATTIVISTI E DI COMUNICATORI ECCEZIONALMENTE COMPATTA, FINANZIATA, FERRATA, DISCIPLINATA, SU TUTTO IL TERRITORIO, AL LAVORO SEMPRE, IMPLACABILE, NEI LUOGHI DELLA GENTE COMUNE, PER ANNI. (link) Altra speranza non c’è, sempre che ancora esista una speranza.”

Attivisti… compatti, ferrati, disciplinati? sempre al lavoro… implacabili?

Ma che starà combinando sto Barnard?

Ho subito dato uno sguardo alla pagina cui il link faceva riferimento. E ho (ri)scoperto CHI E’ PAOLO BARNARD.

Non ho scoperto un giornalista Barnard ma un “mondo Barnard”.
In circa una settimana ho praticamente letto tutto il contenuto del suo sito, compreso il saggio.

Nelle settimane successive ho riflettuto. Molto. Ho comparato con altre fonti. Ho letto critiche pro e contro. Ho ri-riflettuto. Ho comprato libri. Tanti. Mi sono fatto una mia idea e alla fine ho visto che sposava in pieno con quanto riscontrato nel lavaro di Barnard.

Nel corso del tempo ho imparato a conoscere quest’uomo.
Antipatico a volte, un po burbero per certi versi, strafottente in alcune circostanze, che insulta i suoi lettori, che dice di chiudere col sito e poi cambia idea, saccente a tratti da sembrare presuntuoso… insomma una persona normale! Vedeste il mio di carattere!?
Ma a quanto detto prima bisogna necessariamente aggiungere ed ammettere che Paolo B. è una persona informata, preparata, coraggiosa, convinta, radicale, diretta, intuitiva, buona, altruista…!

Leggendo i suoi post, nella sezione “Alcune considerazioni su…” che ritengo sia la parte più sanguigna del sito, in cui si vede tutto il temperamento emiliano di quest’uomo, ho imparato a conoscerlo. Così, a distanza…  eppure mi sembrava di averlo al mio fianco, magari mentre mi tirava un ceffone proprio mentre leggevo i suoi articoli. Ammonendomi di non stare li semplicemente a leggere passivamente appagando, in tal modo, la coscienza “del buon cittadino informato” ma di agire, di fare!

Una persona che ha trascorso gran parte della sua vita a contatto con i più deboli, i sofferenti, gli ammalati… uno che lo schifo lo ha visto da vicino. Non come noi in TV o su internet. Uno che viene preso a calci nel sedere dai suoi colleghi, perde il posto di lavoro, che viene visto come se avesse la rogna dal mainstream, costretto a vivere con pochi lavoretti e con l’aiuto della pensione della madre… E tutto questo perchè? Perchè fondamentalmente Paolo B. è un uomo libero, che si sente tale avendone la cosapevolezza di esserlo a differenza di moltissimi altri. Perchè è un cane sciolto e i cani sciolti hanno sempre fatto paura, non perchè abbaiano o mordono, no… non per quello. Ma perchè non hanno padroni! Soprattutto nel suo lavoro…

Lui invece di mollare tutto (e vorrei vedere un altro al suo posto…………) cosa fa?
Fa la guerra al mondo intero. Al potere, quello vero. E va oltre.

Con la sua semplicità, la sua tenacia, la sua preparazione, le sue conoscenze,  i suoi studi, il suo rigore, la sua profonda dedizione al lavoro, la fede ai suoi ideali, il suo temperamento, la sua trasparenza… conquista LA NOSTRA FIDUCIA!

E in DUEMILA andammo a Rimini!!!

A questo punto la premessa è terminata ed entro nel merito della questione.

Se avete letto il post che vi ho segnalato prima, avrete capito che qualcuno ha gettato fango sull’operato di Paolo Barnard, insinuando che egli sia una persona poco chiara.

Mi rivolgo a coloro che hanno dubbi su quest’uomo. VOI ERAVATE A RIMINI IL 24-25-26 FEBBRAIO?

Risposta? NO.
Non eravte li e quindi non avete potuto constatare, vedere, quello che realmente  il Summit di Rimini è stato.

DUEMILA persone giunte da ogni parte d’Italia hanno lasciato famiglia, affetti, cari, lavoro, ci hanno rimesso dei soldi, potevano trascorrere un bel week-end di sole (il primo! dopo il maltempo che ha colpito la nazione) in un altro posto… per udite udite… no no, non per un concerto di Vasco Rossi ma per ascoltare 5 relatori che parlano di ECONOMIA. Avete capito bene? Lo ripeto, ECONOMIA. Cinque tra i maggiori economisti mondiali a parlare di una teoria economica, salva stati, salva persone, salva democrazia…

Ma chi pazzo farebbe una cosa del genere? Chi spenderebbe dei soldi (si veda la tabella ad inizio articolo) oggi per un convegno di economia, una full-immersion di teorie post keynesiane, teorie  monetarie e poi a discutere di banche, finanza, derivati, swap, cds, hedge funds, crisi economica, default… etc.. etc… etc.. tutto questo per tre giorni mattina, pomeriggio, sera, a ritmo serrato, tutto serissimo, professionale, rigoroso…

Chi lo farebbe?

IO. NOI. Lo abbiamo fatto e lo rifaremmo altre mille volte!

E sapete perchè? Certo, ci interessava apprendere una teoria economica (la Modern Money Theory) che secondo noi potrebbe salvarci il culo (scusate la volgarità ma è di questo che si tratta!) vedasi futuro nostro e dei nostri figli. Ma non solo. Lo abbiamo fatto perchè tutto questo è stato voluto, organizzato e compiuto da una persona che si è conquistata la nostra piena ed incondizionata FIDUCIA.

Noi abbiamo fatto bonifici, pagato alberghi, speso soldi… sulla fiducia. Io, come molti altri, non conosciamo di persona P. Barnard, nè abbiamo qualche interesse a difenderlo. E soprattutto non lo consideriamo un guru, un messia, o chissa cosa. Personalmente lo ringrazio per avermi concesso la possibiltà di “aprire gli occhi” su molti aspetti che non conoscevo. Sono però consapevole che l’unico protagonista sono io con le mie azioni e che sia Paolo sia gli economisti, con le loro conoscenze,  sono uno “strumento”  in mio possesso per determinare il mio futuro e quello della collettività.

Pertanto, arrivo finalmente al dunque, rivolgendomi a coloro che hanno accusato P. Barnard di essere poco chiaro, dico questo: voi che avete gettato fango su di lui, lo avete gettato indirettamente anche su tutti noi, perchè ci avete cosiderati dei poveri fessi che si fanno abbindolare, ammaliare, come i topi del pifferaio magico, genta senza cervello e senso critico.

Ma avete capito cosa ha fatto quest’uomo? Ne capite la portanza?

Se avessi minimamente sospettato che dietro di lui ci fosse stato un partito, un personaggio losco, un potere di qualsivoglia natura, un interesse particolare, non avrei mai fatto ciò che ho fatto. Il migliore dei nostri politici (sigh!) neanche in sogno riuscirebbe ad immaginare una cosa del genere: duemila persone, provenienti da ogni parte d’Italia, uniti da un solo scopo,  che pagano per discutere di economia, per cercare di trovare una soluzione alla disastrosa situazione in cui versiamo!

Vi accanite tanto, senza giustificato motivo, ignobilmente contro di lui e ignorate i mostri assetati di sangue che ci hanno privati pure della capacità di reagire, tanto è il male che ci hanno fatto.

Ma invece di sputare veleno inutilmente, iniziate a prendere coscienza anche voi del fatto che il VERO POTERE ci ha distrutto. Informatevi, documentatvi, studiate e prendete una posizione forte con chi realmente ci ha portati al lastrico. Smascherate i veri pagliacci, buffoni, che si vestono da paladini e poi mangiano nello stesso piatto del carnefice. Aprite gli occhi, poveri stolti!

Un’ultima cosa prima di congedarmi.

Tutto di Paolo B., dai suoi studi, dal suo impegno sociale, dai temi che tratta nel sito e nei convegni, dal modo con il quale si rivolge a noi, dalla storia della sua vita… tutto, mi fa capire che E’ UNO DI NOI, E’ CON NOI E LO SARA’ PER SEMPRE.

Io LO SO.

Nel suo post ha scritto: Non sarete mai traditi, non ci sarà mai il giorno in cui maledirete tutto perché “No! anche Barnard è caduto… anche lui, non ci rimane più nessuno”. No, io rimango, io rimarrò per voi un porto sicuro finché avrò vita.

Questo è TUTTO. Questo E’.

Aldo.

Annunci
Categorie:MMT
  1. lorenzo
    marzo 24, 2012 alle 9:25 pm

    GRAZIE

  2. alessandra
    marzo 28, 2012 alle 1:25 pm

    concordo in toto

  3. Silvano
    marzo 28, 2012 alle 9:06 pm

    Bell’articolo appassionato..e da me condiviso.

  4. marzo 29, 2012 alle 12:02 pm

    Grazie a voi cari amici… la mia “passione” per questa che definirei “la missione della gente comune per la democrazia” nasce dalla piena consapevolezza che il fondo lo abbiamo toccato da molto, siamo in agonia ma facciamo finta di non rendercene conto. il vostro sostegno, in tal senso, è vitale. Continuate a visitare questo blog e tutti gli altri che trattano i medesimi argomenti, informatevi più che potete, studiate e diffondete. E’ un lavoro paziente, lento ma spero serva a destare le coscienze degli italiani, non tutti certo, ma almeno di quella parte non ancora lobotomizzta.
    Un abbraccio, Aldo.

  5. sipolino
    marzo 29, 2012 alle 1:49 pm

    Complimenti.

    Condivido in pieno.

    Fabio Sipolino

  6. sipolino
    marzo 29, 2012 alle 1:49 pm

    Complimenti.

    Condivido in pieno

  1. No trackbacks yet.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

NON PIU' CHICCHI DI MAIS (Per un mondo migliore...)

Economia, Finanza, Politica Monetaria, Modern Money Theory, Crisi Economico-Finanziaria

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: