Home > Economia > Troppo tardi!

Troppo tardi!

.

.

Roma, 23 mar – Su proposta del Ministro degli Affari europei, dell’Economia e finanze e degli Affari esteri, il Consiglio ha approvato la ratifica ed esecuzione di due Atti internazionali. I due schemi di disegni di legge si inseriscono nel percorso congiunto che l’Italia e la Germania, durante l’incontro del 13 marzo scorso, hanno concordato di seguire al fine di ratificare i testi adottati in sede di Unione europea, relativi all’unione monetaria europea.

  1. Il Trattato sulla stabilità, sul coordinamento e sulla governance nell’unione economia e monetaria (TSCG)
  2. Il Trattato che istituisce il “Meccanismo Europeo di Stabilità” (MES)

http://www.governo.it/Governo/ConsiglioMinistri/testo_int.asp?d=67285

E noi restiamo a guardare mentre lentamente ci facciamo ammazzare…   senza fare nulla.

“L’orrore… l’orrore”

Aldo.

Annunci
Categorie:Economia Tag:
  1. marzo 26, 2012 alle 10:53 pm

    E intanto le banche continuano a fott… fregarci cari amici.
    A quanto risulta ben 18 istituti di credito avrebbero mantenuto artificialmente basso il tasso del Libor – la cifra “piu’ importante al mondo” – per non sembrare vulnerabili o per gonfiare gli utili. Si tratta del tasso d’interesse utilizzato dalle banche per prestare denaro l’una all’altra. (Il Libor è il tasso di riferimento europeo al quale le banche si prestano denaro tra loro, spesso durante la notte (in batch notturno), dopo la chiusura dei mercati. Esso è minore del tasso di sconto che gli istituti di credito pagano per un prestito alla banca centrale. Il mercato interbancario è particolarmente importante per assicurare la solvibilità delle banche e dell’intero sistema creditizio, e per una banca è forse il modo più facile e meno costoso di reperire capitali).

    “Banche sotto inchiesta: manipolavano i tassi di prestito”

    (http://www.wallstreetitalia.com/article/1348915/finanza-sporca/banche-sotto-inchiesta-manipolavano-i-tassi-di-prestito.aspx)

  2. marzo 29, 2012 alle 9:20 pm

    leggete di seguito:

    ROMA (Reuters) – L’aula del Senato avvia giovedì 29 marzo l’esame in seconda lettura del disegno di legge che introduce dal 2014 il principio del pareggio di bilancio nella Costituzione italiana.

    Con il via libera dei senatori il provvedimento diventerà legge, essendo già stato approvato in prima deliberazione da entrambi i rami del Parlamento e in seconda lettura dalla Camera.

    Il disegno di legge dà attuazione a uno degli impegni assunti prima dal precedente governo di Silvio Berlusconi e poi confermato dall’esecutivo di Mario Monti per rassicurare i mercati sulla sostenibilità del debito pubblico italiano.

    Il nuovo articolo 81 della Costituzione vincola il bilancio dello Stato all'”equilibrio tra le entrate e le spese, tenendo conto delle fasi avverse e delle fasi favorevoli del ciclo economico”.

    Il ricorso all’indebitamento viene comunque consentito “solo al fine di considerare gli effetti del ciclo economico e, previa autorizzazione delle Camere adottata a maggioranza assoluta dei rispettivi componenti, al verificarsi di eventi eccezionali”.

    Sarà una successiva legge, da approvare a “maggioranza assoluta dei componenti di ciascuna Camera”, a definire le gravi recessioni economiche, le crisi finanziarie e le gravi calamità naturali che, in quanto “eventi eccezionali”, consentiranno il ricorso all’indebitamento.

    La stessa legge istituirà presso le Camere un nuovo organismo di controllo del bilancio pubblico strutturato sul modello del Congressional budget office (Cbo) previsto negli Stati Uniti.

    Il Cbo all’italiana avrà “compiti di analisi e verifica degli andamenti di finanza pubblica e di valutazione dell’osservanza delle regole di bilancio”, prevede il disegno di legge costituzionale.

    ————————————————————————————-
    L’ORRORE continua……..

    Aldo.

  1. No trackbacks yet.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

NON PIU' CHICCHI DI MAIS (Per un mondo migliore...)

Economia, Finanza, Politica Monetaria, Modern Money Theory, Crisi Economico-Finanziaria

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: